Vie Alessandria ritargate con nomi donne

Vie cittadine simbolicamente 'ritargate' con i nomi di donne e un pensiero speciale per Beauty, la 31enne nigeriana incinta respinta alla frontiera di Bardonecchia dalle autorità francesi e morta per un linfoma al 'Sant'Anna' di Torino dopo il parto cesareo. E' l'iniziativa attuata oggi, ad Alessandria, dalle attiviste del movimento 'Non Una di Meno'. Le attiviste hanno posato una 'targa' per Ilaria Alpi, Anna Stepanovna Politkovskaja e Daphne Anne Vella, giornaliste vittime di attentati, cui è stata idealmente reintitolata la centrale piazzetta della Lega. "Un cambio simbolico - spiega una portavoce del movimento - con il quale intendiamo riprenderci, anche simbolicamente, gli spazi urbani in una città che ha intitolato più di 360 strade a uomini e meno di 30 alle donne. Per la giovane africana non abbiamo fatto in tempo a preparare il cartello, ma vogliamo comunque ricordare una madre che è venuta in Europa a cercare un futuro migliore, anche e soprattutto per la creatura che portava in grembo".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Silvano Pietra

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...